mercoledì 26 settembre 2007

Pandolce alla ricotta con uvetta

Alcuni amici sono venuti a salutarmi dopo cena.

Dopo aver cacciato i mercanti dal tempio a suon di cannoli siciliani fatti in casa, era avanzato del ripieno fatto solo di ricotta e zucchero. Cosa farne? Una crostata? Un pandolce alla ricotta? Evvai con il pane!

Le foto lasciano a desiderare, ma il pane è venuto bene sia di aspetto che di sapore. Ottimo per la colazione, da solo o con un velo di confettura.

Ecco la ricetta, mettere nella vaschetta, nell'ordine:

  • 250 grammi di ricotta (la mia era di pecora, ma va bene qualsiasi ricotta).
  • 170 grammi di zucchero.
  • 200 grammi di acqua.
  • 270 grammi di farina Manitoba.
  • 350 grammi di farina "0" o "00".
  • 2 bustine di lievito di birra essiccato Lidl, 14 grammi in tutto, in un angolo del cestello. In passato ho notato che la ricotta frena molto la lievitazione del pane, e ne ho avuto conferma anche questa volta, vedi note in seguito.
  • 6 grammi di sale fino, nell'angolo opposto a quello del lievito.
  • Programma: Pane Francese (il n. 2 nella BM3983), crosta chiara, peso 1 Kg.
  • 5 minuti prima della fine dell'impasto, o al beep se previsto dal programma, aggiungere: 150 grammi di uvetta passa lavata e asciugata.
Se, come è successo a me questa volta, la pagnotta non è lievitata abbastanza prima dell'inizio della cottura, spegnere la MdP e attendere quanto basta, anche qualche ora, avviando poi la sola cottura con il programma apposito (il n. 12 nella BM3983).

3 commenti:

Lisa ha detto...

Dato che i miei bimbi hanno gusti particolari per il pane, prima che io lo provi potresti descrivermi come viene questo (soffice, tipo una brioche, ecc?). Non vorrei poi mangiarlo da sola! Grazie

Piero ha detto...

Ciao Lisa, a parte che i gusti non si discutono...
Questo pane è soffice, ma non è un pan brioche. Nella mia terminologia il pan brioche ha uova, burro e zucchero. Questo è più simile a un pan dolce: ha solo zucchero, non ha il grasso del burro, ha la morbidezza della ricotta, non ha uova. L'uvetta sta benissimo con il pane. Grazie al poco grasso la pagnotta lievita (lentamente) con il lievito di birra.
Se lo paragoni ad una brioche è sicuramente deludente, se lo paragoni al pane con l'uva del panificio questo è più soffice e gradevole grazie alla ricotta.
Se non dovesse piacere da solo, spalmato di confettura è sicuramente meglio del pane normale o delle normali fette biscottate.

Lisa ha detto...

grazie Piero, lo proverò senz'altro!