giovedì 5 luglio 2007

Pane senza impasto (No-Knead Bread)

No-Knead Bread è un pane fattibile in casa senza spendere energie per impastare. Con la MdP non serve, ma se un giorno mancasse la corrente elettrica, sempreché il forno sia a gas...

Questo non l'ho ancora provato, secondo me si può fare con la MdP adattando la ricetta ed eventualmente coprendo in cottura la vaschetta con la pellicola di alluminio.

Visto che è diventato un fenomeno alla moda in internet, grazie anche all'eco datogli dal New York Times, ci sono alcuni video in flash su YouTube, compreso quello del NewYork Times.

Un pane senza impasto può avere dei vantaggi anche con la MdP: ad esempio, si possono usare ingredienti che non possono essere malmenati durante l'impasto, trovandoli gradevolmente interi nel pane, come fichi , noci, nocciole, uva, ecc.

Cercando con Google, si trovano anche:


(le foto sono dal blog di Pia & Co.)

5 commenti:

Romina ha detto...

Ciao!Sono Romina, ti seguo da quando ho acquistato la mdp. Le tue ricette sono invitanti e mi riescono sempre benissimo!Volevo dirti che nelle tue ricette vario sempre la quantità di lievito nella lievitazione diretta (che se nn sbaglio è quella breve...per capirci nn con il poolish o lievitino o biga), cioè in 500gr. di farina aggiungo solamente 3gr. di lievito. Aumento il tempo di lievitazione di circa 2 ore rispetto al programma scelto e devo dire che mi riesce sempre bene!Cosa mi dici in proposito?

Piero ha detto...

Ciao Romina, fai benissimo a ridurre il lievito. Sono convinto che sotto molti punti di vista, salutistici o semplicemente organolettici, ridurre la quantità di lievito di birra sia vantaggioso.
Il problema è che aumentando il tempo di lievitazione si perde l'automatismo della MdP, ovvero non puoi caricare il cestello al mattino e trovare pane pronto e relativo profumo al rientro dal lavoro ad ora di pranzo. Ho visto che in alcuni libri usano circa metà del lievito che uso io con lievitazione diretta, ma con la BM3983 con tali quantità ridotte a me non riesce bene.
Quindi, per me benvenga la riduzione di lievito in tutti i casi in cui con la propria macchina "funziona" o ci si può permettere di spezzare la preparazione in due fasi.
In termini di riduzione di lievito, hai provato il lievito Kayser? L'ho trovato eccezionale sotto tutti i punti di vista, salvo che bisogna spezzare la preparazione in due visto che la lievitazione dura 4 ore. Lievitando senza lievito di birra il sapore del pane cambia molto.

Anonimo ha detto...

Ciao,
sto decidendo di acquistare una mdp. Ho pensato alla BM 3983, ma vorrei sapere se posso fare del pane senza lievito.
Grazie.
Sandro

Piero ha detto...

Ciao Sandro, è un po' che non guardo la posta, mi sa che ti ho già risposto via email, comunque metto la risposta anche qui...

Ti serve "senza lievito" o "non fermentato"?
Il lievito (immagino ti riferisci al lievito di birra) serve a fermentare la farina, ma la si può fermentare anche in altri modi, senza lievito di birra.
Niente fermentazione, niente bolle, i questo caso o usi il lievito chimico (ti consiglio cremor tartaro + bicarbonato di sodio), o ti viene un mattoncino ottimo per usi edilizi :-)
Naturalmente diverse lievitazioni richiedono programmi diversi nella mdp.

management della formazione ha detto...

Ciao! Io ho appena ricevuto una macchina per il pane della kenwood. Sono allergica al lievito e al lattosio, hai qualche ricetta da suggerirmi? Grazie di cuore e augurissimi di buon Natale e Felice anno nuovo. Roberta