martedì 16 ottobre 2007

Yogurt e muesli

Sazia molto, è un cibo equilibrato e nutriente, semplicissimo da preparare, ottimo per variare la colazione.

Tutti lo conoscono, ma non vorrei che alcuni l'avessero dimenticato o banalmente scartato solo perchè non l'hanno preparato nel modo corretto. Negli altri casi repetita juvant.

Il muesli. Per chi non se lo fa ;-) ecco alcuni consigli per gli acquisti. Prendi il muesli tradizionale, quello con i cereali schiacciati, uvetta ed eventualmente frutta secca o essiccata. Lascia stare quello con i croccanti che prende spunto (ma solo quello) dalla granola tanto cara a chi ha vissuto l'era di Woodstock. Per quanto riguarda i pezzi di cioccolato... lasciati consigliare dalla tua coscienza, e tieni conto che non occorre comperarli assieme al muesli ;-)
Per una serie di motivi "calorici" nonchè etici io eviterei i muesli che contengono zucchero: lo si può aggiungere in qualsiasi momento evitando di acquistare un prodotto la cui qualità è mascherata da del banale zucchero.

Lo yogurt. Per questa preparazione a me piace come viene, denso o liquido che sia.

La ricetta. Niente di più banale: alla sera metti del muesli nella tazza e lo copri con lo yogurt. Al mattino cereali e frutta disidratata si saranno reidratati diventando teneri, e l'uvetta si sarà gonfiata. Questo grazie al siero dello yogurt che ha percolato, rendendo contemporaneamente più gradevole il muesli e più denso e saziante lo yogurt.

Guarnizione. Prima di consumarlo puoi aggiungere zucchero, miele, e guarnire con frutta fresca o confettura.

Per approfondire: l'immancabile Wikipedia, il controverso ma chiarissimo Albanesi, una opinione naif.

5 commenti:

roberto ha detto...

Ciao!
ho provato finalmente a usare un latte intero uht ma il risultato è stato pessimo: troppo liquido, come una volta che avevo voluto provare a farlo con il latte parzialmente scremato. questa volta ho usato solo l'activia come yogurt madre, mentre l'ultima volta ho usato LC1+Kyr, però ricordo che gli inizi usavo sempre solo l'activia e il risultato era buono, quindi la colpa non credo sia da attribuire all'uso di un solo yogurt.
Non è che l'uht che compro contiene più acqua di quello solo pastorizzato che usavo prima senza bollirlo? Hai qualche consiglio? grazie!

Piero ha detto...

Ciao Roberto, troppo liquido o troppo siero?
Se c'è troppo siero è perchè tempo o temperatura sono esagerati.
Specialmente usando latte intero (UHT) lo yogurt dovrebbe venire "abbastanza" denso. Poi bisogna vedere se il mio "abbastanza" corrisponde al tuo ;-)
Se lo vuoi ancora più denso ti consiglio di ridurgli la percentuale di acqua aggiungendo latte in polvere o facendolo bollire 10 minuti su una padella larga. Usando 30 grammi/litro di latte scremato in polvere a me viene "abbastanza" denso (ma non propriamente compatto) anche usando latte scremato UHT.
Se lo yogurt non si compatta dopo averlo raffreddato in frigo, specialmente usando latte intero, io indagherei sull'innesco. Come riferimento potresti provare con uno yogurt bianco fresco appena prodotto dalla centrale della tua città, così fà molti meno chilometri e passaggi di mano per arrivarti.
Hai mai misurato la temperatura all'interno della yogurtiera un'ora dopo l'inizio e verso la fine della fermentazione? La mia arriva tra i 45° e i 50° scarsi, dipende dalla stagione.
Fammi sapere, sono proprio curioso, prima o poi ci si dovrebbe trovare il dritto!

Vittoria ha detto...

Grazie per aver menzionato la mia 'opinione naif'!

roberto ha detto...

Riciao, buon anno.
Volevo aggiungere un gusto alla vaniglia al mio yogurt ma non saprei in che modo... stecca di vaniglia o vanillina? Ho in casa la stecca ma non so come usarla visto che nelle istruzioni c'è scritto di far bollire il liquido interessato... ma con il latte uht non mi sembra il caso di bollirlo.. neppure ho voglia..
tu cosa mi consigli? Vanillina? proverò a comprare questa intanto.. fammi sapere, grazie

Piero ha detto...

Ciao Roberto, io non uso vaniglia nello yogurt. Da quando mi sono abituato a sentire il sapore di quello fatto in casa mi piace liscio.
Ho letto che mettendo i semini della bacca di vaniglia in un barattolo con dello zucchero, dopo un po' diventa un ottimo zucchero vanigliato, e immagino che se aggiungi vaniglia nello yogurt ci metterai anche un po' di zucchero, in questo caso mi sembrerebbe una buona soluzione, naturale e "a freddo".