martedì 1 gennaio 2008

La torta di capodanno 2008

Monumentale, simpatica, buonissima!

E' un'opera di mia figlia, per farla ci sono volute quasi due ore, ma la preparazione non presenta grosse difficoltà. Usando per le semi-torte una teglia da 25 cm sono venute una trentina di porzioni abbondantissime. Gli abbinamenti sono straordinariamente gradevoli, e la torta nel complesso dà una sensazione di leggerezza, per niente grassa, né secca, né stucchevole.

La torta è costituita da due semi-torte doppio cioccolato, farcite a strati con crema caffè, il tutto ricoperto da un lenzuolo di marshmallow e decorato con pupazzi sempre di marshmallow.

Ecco le fasi della preparazione, si può fare anche tutto il giorno prima:

  1. Il giorno prima, si prepara la pasta di marshmallow e la si fa riposare avvolta nella pellicola trasparente, un pacchetto per ciascun colore. Le spiegazioni che ci hanno maggiormente colpito sono quelle di Angelica.
  2. Sempre il giorno prima, o almeno in tempo per farle raffreddare, si preparano le due semi-torte doppio cioccolato. La ricetta è quella dei Muffins al doppio cioccolato di Maria Giovanna, le sue dosi sono perfette per ognuna delle due semi-torte, in teglie da 25 cm di diametro.
  3. Si tagliano le due torte a metà in orizzontale, e si dispone sul piatto di portata uno strato di torta ricoperto di crema caffè, continuando con gli strati successivi, sempre alternati da crema caffè. L'ultimo strato di torta non viene ricoperto di crema (vedi foto).
    La crema caffè è ottenuta semplicemente con panna fresca zuccherata e montata ben ferma, a cui va amalgamato del caffè solubile. Le dosi sono a occhio, quindi è importante assaggiare ;-)
  4. Si stende il lenzuolo di marshmallow centrato sulla torta, rimboccando le pieghe tutte nello stesso verso.
  5. Si taglia l'eccesso di lenzuolo, e si copre il bordo con un luuungo rotolino di marshmallow.
  6. Le decorazioni in marshmallow completano la torta, in questo caso maialini e funghi.
  7. Si conserva al fresco in attesa dell'orda di facoceri.
Tutto qui. Con la scusa di fare l'assaggiatore ufficiale sono riuscito a rubare qualche foto durante la preparazione...

FELICE 2008!


Il lenzuolo di marshmallow:

La fabbrica dei pupazzetti:

Il primo e l'ultimo strato:

La posa del lenzuolo:

Lembi rabboccati tutti nello stesso verso:

Rimozione dell'eccesso di lenzuolo e posa del cordone chiuso da un fiocco:

Finitura. Acqua per pulire lo zucchero in eccesso e “colla” di acqua e zucchero che si asciuga presto):

Quando viene il nostro turno?

E infine:

Dopo aver sfamato una ventina di cavallette...

6 commenti:

marinella ha detto...

Complimenti, una bellissima torta, grazie per le indicazioni sulla glassa ai Marshmellows

Anonimo ha detto...

Mi associo a Marinella, bella la torta ma soprattutto grazie per avermi aperto il mondo della glassa alle spugnette, io li chiamo cosi' i marshmellows ;-D
PAOLA

giu&cat ha detto...

Ma tua figlia fa la pasticcera di professione? Complimenti, una torta bellissima! Chissà se riuscirò a copiare la glassa ai marshmellow... Buon anno, Cat

Piero ha detto...

Anche per noi il marschmallow è stato una piacevole scoperta, grazie ad Angelica e agli altri.
La glassa e i pupazzi fanno un grande effetto e non sono difficili da fare.
Un vantaggio è anche quello che sigillano la torta, per cui la si può preparare in anticipo.
Se riesco a trovare il glucosio risolvo il problema di cercare le spugnette in tutti i supermercati :-)

cielomiomarito ha detto...

Incantata... e ho detto tutto! :)

Ele ha detto...

noo!!! non faccio la pasticciera di professione... è solo che mi piace inventare e sperimentare nuove cose, soprattutto per quanto riguarda il fantastico mondo dei dolci!!! e poi devo aver preso qualche cosa da mio padre! ;)

ciao a tutti e grazie!!
Ele